Trump vuole il muro a tutti i costi ed è pronto a dichiarare l'emergenza nazionale

Per ottenere i fondi necessari alla costruzione del muro, il presidente degli Stati Uniti starebbe pensando di utilizzare i fondi destinati alla ricostruzione delle zone colpite dagli uragani.

Donald Trump

Donald Trump

globalist 11 gennaio 2019
Per la costruzione del Muro i fondi non saranno concessi dal Congresso. Per ovviare al problema, Trump è pronto a dichiarare l'emergenza nazionale in modo da poter ottenere i fondi necessari. In modo particolare, rivelano fonti informate al 'Washington Post', starebbe pensando di stornare i fondi per gli interventi per la ricostruzione nelle zona del Texas e di Porto Rico devastate dagli uragani.
Si tratta, in particolare, di 13,9 miliardi stanziati lo scorso anno e che non sono stati finora spesi. Trump avrebbe già dato incarico al genio militare di valutare quanto velocemente si possano finalizzare gli appalti per avviare l'effettiva costruzione del Muro in 45 giorni. La mossa, è comunque destinata a provocare una dura reazione da parte dei democratici al Congresso e ricorsi legali, potrebbe così mettere fine alle tre settimane di shutdown delle attività del governo.
Durante la visita di giovedì sul confine, Trump stesso ha dichiarato di essere intenzionato a bypassare il Congresso se non otterrà i fondi richiesti: "Certo possiamo dichiarare l'emergenza nazionale" ha detto, tornando ad affermare di avere piena autorità di farlo, riconoscendo comunque che non sarebbe necessario "se ci fosse del buon senso".