Giappone terra dei suicidi: due dodicenni bullizzate si uccidono insieme

Ieri sera sono stati ritrovati i corpi di due bambine di 12 anni, morte suicide dopo aver subito degli insulti. Il fenomeno del bullismo è in crescita anche in Giappone e le conseguenze sono tragiche

Giappone: due dodicenni si suicidano insieme dopo aver ricevuto insulti

Giappone: due dodicenni si suicidano insieme dopo aver ricevuto insulti

globalist 13 marzo 2019
Hanno lasciato dei messaggi in cui spiegano i motivi del gesto. Due bambine di dodici anni sono state trovate morte in un condominio a Toyota, in Giappone. 
Si tratta di suicidio messo in atto insieme per colpa di atti di bullismo nei loro confronti. 
A rendere noto l'accaduto è l'agenzia di stampa Kyodo.
La drammatica vicenda si è svolta a Toyota, una città della prefettura di Aichi. Le bambine frequentavano il sesto e ultimo anno di scuola elementare.
Le autorità scolastiche, in una conferenza stampa, hanno negato che gli episodi di bullismo subiti dalle piccole siano stati mai segnalati.
A trovare le due piccole è stata una donna che, ieri sera, ha visto i due corpi delle piccole vicino a un condominio. Nell'edificio sono stati trovati i messaggi in cui si parlava di insulti verbali subiti.
Le due piccole avevano partecipato prima alla cerimonia di diploma. Pur frequentando la stessa scuola, erano in classi diverse.
Il bullismo ("ijime" in giapponese) è un fenomeno in netta crescita in Giappone. L'ultimo dato disponibile, che riguarda l'anno scolastico 2017-2018, è di 414.378 casi segnalati, con un incremento di oltre 90mila casi rispetto all'anno precedenti.
Di 250 scolari e studenti che hanno commesso suicidio nello stesso anno, una decina circa si ritiene siano state vittime di bullismo.