I bambini nelle gabbie come animali: le foto degli orrori dei lager di Trump

Dopo le denunce di Alexandria Ocasio-Cortez sui trattamenti inumani contro i migranti arrivano altre terribili immagini. Roba da tribunale internazionale

Uno dei lager per migranti voluti da Trump

Uno dei lager per migranti voluti da Trump

globalist 14 luglio 2019

Nelle gabbie come animali. Sono esseri umani. E sono nelle mani di quello che si definisce uno stato democratico e che per alcuni anni ha provocato guerre e stragi con la sua fissazione di voler ‘esportare’ la democrazia nel mondo, ma ovviamente solo in quei paesi che considerava strategicamente interessanti,
Ma quello che sta accadendo negli Stati Uniti di Donal Trump, il miliardario che vive nel lusso e che disprezza i poveri, è da denuncia al tribunale internazionale..
Le testimonianze di chi ha assistito a quegli orrori fanno accapponare la pelle;: “erano urla di bambini e bambini piccoli. Ho parlato con un papà di una ragazza malata di 6 mesi. Era arrossita, svogliata, i suoi piccoli pugni erano strettamente legati alla sua maglietta. Influenza, meningite, tifo, pidocchi e altro” #Confine



Nei giorni scorsi Alexandria Ocasio-Cortez, membro democratico del Congresso degli Stati Uniti, era andata insieme a un gruppo di deputati, a Clint, in Texas, dove si trova un centro di detenzione per migranti catturati al confine con il Messico.
La deputata ha denunciato che le guardie di confine, le Control Border Patrols (Cbp) sono state "fisicamente e sessualmente minacciose" anche nei suoi confronti e degli altri deputati, arrivando anche a ridere di loro. Ocasio-Cortez ha raccontato che dopo aver riportato la vicenda ai superiori, si è sentita rispondere che "i soldati sono sottoposti a forte stress". 
"Gli agenti tengono le donne nelle celle senza acqua e le costringono a bere l'acqua del water" ha scritto ancora la deputata. 
Questi sono crimini contro l’umanità. Non degni di una democrazia.