Un americano su quattro non sa dove si trovi l'Iran

Solo il 28% degli intervistati in un sondaggio ha saputo indicare su una mappa dove si trovi l'Iran. Il sondaggio è stato fatto il giorno dopo la morte di Soleimani

La cartina dello studio di Morning Consult

La cartina dello studio di Morning Consult

globalist 12 gennaio 2020
Sarà che ci distanzia un oceano, ma per molti statunitensi ciò che succede dall'altro lato dell'Atlantico è un gigantesco buco nero. E non solo a livello storico o politico, addirittura geografico. Già ai tempi della guerra in Iraq, nel 2006, la CBS aveva condotto uno studio in cui si evidenziava come gli adulti americani non avessero idea di dove si trovasse il paese con cui erano in guerra. 
La situazione oggi sembra ripetersi: un sondaggio condotto da Morning Consult-Politico rivela che tre americani su 4 non sanno dove si trovi l'Iran. Non solo, ma il Paese mediorientale è addirittura collocato da qualcuno in... Italia, in Puglia o nelle Marche. L'indagine è stata effettuata tra il 4 e il 5 gennaio, dopo l'uccisione del generale Qassem Soleimani ma prima del lancio di missili iraniani contro le basi che in Iraq ospitano soldati americani.
Il 28% degli interpellati, 1995 elettori registrati, è però riuscito a indicare correttamente l'Iran su una carta geografica "muta", cioè priva del nome dei vari Paesi. In molti hanno indicato il Medio Oriente, ma non sono stati in grado di indovinare la collocazione dell'Iran. In particolare, per l'8% l'Iran corrisponde in realtà all'Iraq. A giudicare dalla mappa diffusa da Morning Consult, un numero rilevante di americani ritiene che l'Iran si trovi nei Balcani.