Kurz: "I migranti illegali sono una minaccia come i cambiamenti climatici"

Il cancelliere austriaco rilancia la linea dura: "Se noi non combattiamo contro la migrazione illegale l'Europa non sarà la stessa in cinque, dieci o vent'anni"

Sebastian Kurz

Sebastian Kurz

globalist 14 gennaio 2020
Prima alleato dell’estrema destra post-nazista. E adesso dei verdi. Ma sull’immigrazione resta su posizioni intransigenti,
Per il cancelliere austriaco Sebastian kurz i Migranti illegali rappresentano una minaccia paragonabile ai cambiamenti climatici. "È importante proteggere il nostro ambiente, ma è anche importante decidere chi vivrà nel nostro Paese", ha detto al Financial Times il cancelliere, fresco di nuova elezione e deciso a fare pressioni in Europa per ottenere un inasprimento delle regole sulle migrazioni.
"Se noi non combattiamo contro la migrazione illegale l'Europa non sarà la stessa in cinque, dieci o vent'anni, se non controlliamo chi può arrivare non saremo in grado di vivere in sicurezza e non saremo in grado di mantenere la nostra identità", ha aggiunto Kurz.