Nonostante le accuse di razzismo, Bloomberg guadagna sempre maggiore consenso

Le accuse derivano da una registrazione in cui si sente Bloomberg affermare che la criminalità si trova nei quartieri delle minoranze. Nonostante questo, tre deputati afroamericani hanno dichiarato il loro appoggio

Michael Bloomberg

Michael Bloomberg

globalist 13 febbraio 2020
Nonostante le recenti accuse di razzismo, Mike Bloomberg - candidato alle nomination democratiche per la Casa Bianca - ha incassato l'endorsement d tre candidati afroamericani. Le accuse derivano da una registrazione in cui si sente Bloomberg affermare che la criminalità si trova nei quartieri delle minoranze.
Con la dichiarazione di sostegno di Gregory Meeks, Lucy McBath e Stacey Plaskett, l'ex sindaco di New York, che non ha partecipato alle prima tappe delle primarie ma sta facendo campagna elettorale a suon di milioni in vista delle date cruciali a marzo, arriva ad avere già 13 endorsement al Congresso. Un segnale del fatto che la sua candidatura stia prendendo sempre più piede, con i sondaggi che lo danno al terzo posto, a livello nazionale, dopo Bernie Sanders, passato in testa, e Joe Biden.
Oggi Bloomberg, che da anni sta finanziando una campagna nazionale contro la violenza delle armi, ha ricevuto anche il sostegno di Ted Deutch, democratico eletto nel distretto della Florida teatro nel 2018 del massacro della Marjory Stoneman Douglas High School.