Il favorito Biden: "Trump è una minaccia per il ruolo degli Usa"

Il candidato dem alla Stampa: "Sanità accessibile, istruzione e lotta alle armi"

Biden

Biden

globalist 6 marzo 2020


Riunificare gli americani, al di là di razza, sesso, disabilità, etnia, “e il risultato di martedì dimostra che ci stiamo riuscendo”. E’ l’obiettivo a cui punta il candidato democratico Joe Biden, che parla della sua Corsa nelle Presidenziali, in un colloquio su La Stampa. Trump “rappresenta una minaccia esistenziale per il ruolo degli Usa nel mondo - sottolinea -. Ha già compromesso la nostra reputazione, con la sua strategia elettorale di diffondere odio e divisione tra gli americani. Il mondo intero lo ha visto insultare i nostri alleati, e abbracciare demagoghi e dittatori. Ha indebolito tutte le alleanze, su cui avevamo costruito la nostra forza, ma io mi impegno a ricostruirle. Se diamo a questa persona altri quattro anni alla Casa Bianca, cambierà radicalmente il carattere della nostra nazione”.


L’ex vicepresidente Usa si dice impegnato “in una battaglia per salvare l’anima del Paese” e per costruire un movimento, composto da persone che non sognano la rivoluzione, ma che “vogliono battere Trump e costruire il futuro migliore che sappiamo essere possibile per l’America” spiega, soffermandosi sul suo successo nel Super Tuesday. L’affluenza “altissima”, significa per Biden che la sua agenda ”è maggioritaria nel Paese”. Fra i punti principali: garantire un’assistenza sanitaria abbordabile e accessibile per tutti; dare ad ogni bambino l’istruzione per avere successo; battere i produttori di armi per la sicurezza; assicurare che il sistema pensionistico della social security sopravviva e protegga i coniugi rimasti vedovi; riformare l’immigrazione; affrontare la minaccia del riscaldamento globale.


Per realizzarla, “la Casa Bianca non basta”, bisogna anche “confermare Pelosi come Speaker della Camera e riprendere il Senato”. Ora “stiamo già lavorando sul voto di martedì prossimo in Michigan, Mississippi, Missouri, Idaho, Washington, North Dakota”. E’ necessario “ricostruire la classe media e dare alla gente un’opportunità che è stata negata da Trump”