Il virologo Fauci finisce nel mirino di Trump: ha 'osato' correggere le sue affermazioni

Secondo indiscrezioni riportate dal New York Times, il presidente americano ritiene che il professore sia eccessivamente importante e lo abbia più volte contraddetto

Anthony Fauci e Donald Trump

Anthony Fauci e Donald Trump

globalist 24 marzo 2020
Guai a contraddire un megalomane che sa tutto e non vuole essere contraddetto nemmeno quando dice stupidaggini: Donald Trump ha messo nel mirino Anthony Fauci, la massima autorità negli Usa in fatto di malattie infettive.
Secondo indiscrezioni riportate dal New York Times, il presidente americano ritiene che il 'virologo in chief' sia eccessivamente importante e, soprattutto, si sia spinto troppo in là nel correggere le affermazioni del presidente sul coronavirus.
All'interno della Casa Bianca c’è una crescente preoccupazione per le interviste rilasciate da Fauci: il timore è che Trump perda la pazienza del tutto di fronte alle critiche dell'esperto. Allo stesso tempo però il presidente è consapevole che ha solo da guadagnarci ad avere Fauci accanto a sé in termini di credibilità. Insomma un equilibrio difficile.