Le condizioni di Johnson preoccupano ma Raab rassicura: "Tornerà preso a guidarci"

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab, nella consueta conferenza stampa a Downing Street: "Sta ricevendo le migliori cure possibili da una squadra di medici eccellente"

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab

globalist 7 aprile 2020
Le condizioni preoccupano ma è ovvio che il governo debba gettare acqua sul fuoco: il primo ministro britannico, Boris Johnson, "tornerà presto a guidarci in questa crisi".
Lo ha detto il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab, nella consueta conferenza stampa a Downing Street nella quale ha fornito aggiornamenti sulle condizioni del premier, ricoverato in terapia intensiva.
Johnson, ha riferito Raab, che sta svolgendo il ruolo di supplente del premier, "sta ricevendo le migliori cure possibili da una squadra di medici eccellente" ed è di "buon umore".
Il ministro degli Esteri ha quindi sottolineato che il premier ha ricevuto "un'ondata di messaggi di sostegno" e di auguri di pronta guarigione, aggiungendo che la notizia del suo trasferimento in terapia intensiva è stata "uno shock per tutti noi. Non è solo il primo ministro, non è solo il nostro capo - ha spiegato - ma anche un collega e un nostro amico".