Dopo aver sfiorato la morte Johnson cambia idea: nessun allentamento delle misure

Il premier britannico teme che una riapertura possa essere seguita da una seconda ondata di contagi nel paese

Boris Johnson

Boris Johnson

globalist 20 aprile 2020
Evidentemente aver visto la morte dopo essere stato contagiato dal Coronavirus gli ha insegnato molte cose. A cominciare da quello di non sottovalutare mai più la gravità degli eventi.
Adesso Boris Johnson ha detto ai suoi ministri e consiglieri di temere che un allentamento delle restrizioni anti-Coronavirus possa essere seguito da una seconda ondata di contagi nel paese: a riferirne è la Cnn che cita fonti governative secondo cui Johnson ha fatto queste considerazioni venerdì scorso durante una videochiamata da Chequers, la residenza di campagna del primo ministro dove Johnson si trova in convalescenza.
Un potenziale secondo picco, ha commentato oggi un portavoce di Downing Street "è sicuramente ciò che farebbe peggio alla sanità e all'economia. E se ci si muove troppo rapidamente si rischia un secondo picco", ha aggiunto chiarendo che il governo si farà guidare dagli esperti sull'allentamento delle misure di distanziamento sociale.