Trump confonde il premio Pulitzer con il Nobel e si giustifica: "Era sarcasmo"

Il miliardario se la stava prendendo contro le "giornaliste di terza categoria che non sanno nulla di me" colpevoli di aver raccontato il dietro le quinte della gestione della pandemia alla Casa Bianca.

Donald Trump

Donald Trump

globalist 27 aprile 2020
Dopo aver tacciato come "giornaliste di terza categoria che non sanno nulla di me" le autrici di un articolo che descrivevano il dietro le quinte di queste settimane di pandemia alla Casa Bianca, Trump poi scriveva un tweet in cui l'equivoco tra i due premi appare evidente: "Quando tutti questi reporter che hanno ricevuto premi Noble per il loro lavoro su Russia, Russia, Russia, che è stato dimostrato essere completamente sbagliato, restituiranno il loro Noble così che possa essere dato a giornalisti veri?".
A seguire un altro tweet, poi cancellato come l'altro, in cui sembra appellarsi al comitato del Premio Nobel: "ricorsi legali dovrebbero essere avviati contro di loro, comprese le Organizzazioni di Fake News, per rettificare questa terribile ingiustizia. Con tutti i grandi avvocati in giro, abbiamo qualche offerta? Quando agirà il comitato Noble? Meglio che lo faccia in fretta".
I tweet hanno subito provocato una reazione virale di presa in giro sui social media. E tra i tanti tweet che devono avere infastidito Trump, quello che potrebbe averlo fatto infuriare di più è stato quello in cui si faceva riferimento al suo predecessore: "non solo Obama ha vinto il premio Nobel per la Pace, sapeva anche scriverne il nome".