Aggredita a sputi da un passeggero, muore di Covid-19 una bigliettaia britannica

La vicenda risale a marzo e la vittima si Belly Mujinga, 47enne di origine africana, era al lavoro con una collega alla Victoria station di Londra

Belly Mujinga morta di Covid-19 nel Regno Unito

Belly Mujinga morta di Covid-19 nel Regno Unito

globalist 12 maggio 2020

UNa storia davvero brutta: un'addetta ai biglietti delle ferrovie britanniche è morta di Covid, dopo che un utente le aveva tossito e sputato a addosso dicendo di essere malato di coronavirus.


A denunciare la vicenda è stato il sindacato, scrive il sito della Bbc. La polizia ha aperto una inchiesta per rintracciare l'aggressore.
Lo scorso marzo Belly Mujinga, 47enne di origine africana, era al lavoro con una collega alla Victoria station di Londra, quando entrambe sono state aggredite dall'uomo. Pochi giorni dopo le due donne si sono ammalate di coronavirus.


La Mujinga, che già soffriva di problemi respiratori, è morta il 5 aprile dopo essere stata ricoverata in ospedale.