Un consigliere di Flavio Bolsonaro è stato arrestato per corruzione

Si tratta della stessa inchiesta che coinvolge anche il figlio primogenito del Presidente del Brasile, al momento senatore

Jair Bolsonaro, Fabricio Queiroz, Flavio Bolsonaro

Jair Bolsonaro, Fabricio Queiroz, Flavio Bolsonaro

globalist 18 giugno 2020
Il capo della sicurezza di Flavio Bolsonaro, Fabrício Queiroz, è stato arrestato nell'ambito di un'indagine per corruzione. Queiroz è un ex ufficiale della polizia militare ed è implicato in un caso di malversazione di fondi pubblici.
Il sistema di corruttele risalirebbe al 2016-2017, periodo in cui Flavio Bolsonaro, attualmente senatore, ricopriva la carica di deputato regionale. Le indagini, partite nel 2018, avevano rilevato delle "transazioni atipiche" sul conto di Queiroz, per un totale di oltre 270mila euro.
Flavio, primogenito del presidente Bolsonaro, è a sua volta indagato per riciclaggio di denaro, proprio nell'ambito della stessa inchiesta. Secondo le indagini, dalle mani di Queiroz, che era autista e poi capo della sicurezza di Flavio, sono passati due milioni di reais (441mila euro) versati da funzionari 'fantasma' assunti dal gabinetto del figlio di Bolsonaro quando era deputato nell’Assemblea legislativa di Rio de Janeiro, dal 2003 al 2018. È il sistema noto come rachadinha, che vede i collaboratori fantasma restituire buona parte del loro salario ai deputati che li hanno assunti.
Con l’aggravante che tra tali collaboratori – tra cui parenti dello stesso Queiroz come pure della prima moglie di Bolsonaro, Ana Cristina Valle – figura anche Danielle Mendonça, l’ex moglie di Adriano Magalhães da Nóbrega, il capo (oggi latitante) di una delle più violente e antiche milizie della città, Escritório do Crime, indicata come responsabile dell’assassinio di Marielle Franco e del suo autista Anderson Gomes.