La follia Usa continua: sparatoria in un centro commerciale, ucciso un bambino di 8 anni

È successo a Hoover, Alabama, dove già nel 2018 un afroamericano era stato ucciso dalla polizia che lo aveva 'scambiato' per un rapinatore

Royta Giles

Royta Giles

globalist 4 luglio 2020
Nel giorno della Festa dell'Indipendenza degli Stati Uniti c'è stata un'altra sparatoria a Hoover, Alabama, nella galleria di un centro commerciale. Un bambino di appena 8 anni, Royta Giles, è rimasto ucciso e altre tre persone sono state ferite in modo grave. 
La Riverchase Galleria di Hoover è tristemente nota perché nel 2018 un poliziotto uccise un afroamericano 'scambiandolo' per un rapinatore. Il centro commerciale è stato evacuato e secondo alcune testimonianze i colpi esplosi sarebbero stati non meno di sette. "Gli spari sembravano provenire da ogni direzione", ha dichiarato una dipendente del centro commerciale.
Royta studiava alla Jonesboro Elementary School di Bessemer che di lui scrive su Facebook: "Era intelligente, sveglio e molto convincente. Avevamo anche cercato di convincerlo a diventare un avvocato".