Polonia, si dimette il vescovo di Kalisz: è accusato di aver coperto dei casi di pedofilia

L'ex monsignor Edward Janiak ha presentato le sue dimissioni a Papa Francesco, che le ha accettate nominando amministratore apostolico 'sede vacante' monsignor Grzegorz Rys

Edward Janiak

Edward Janiak

globalist 17 ottobre 2020
Il vescovo di Kalisz, in Polonia, non è più vescovo: l'ex monsignor Edward Janiak ha presentato le sue dimissioni a Papa Francesco, che le ha accettate nominando amministratore apostolico 'sede vacante' monsignor Grzegorz Rys, arcivescovo di Lodz. 
Da qualche tempo monsignor Janiak è infatti accusato, da alcune vittime di abusi in Polonia, di aver coperto preti pedofili. Recentemente nel Paese è stato diffuso un film-documentario sulla piaga della pedofilia tra il clero locale.