Trump, evasore fiscale e molestatore di donne, accusa Biden: "È un criminale, dovrebbe stare in prigione"

Lo ha detto il presidente nel corso di una telefonata al suo team seguita da alcuni giornalisti, riferendosi alla vicenda delle mail di Hunter Biden consegnate al New York Post

Trump

Trump

globalist 19 ottobre 2020
Donald Trump sostiene di avere per le mani uno scandalo così grande su Joe Biden che "lo renderà un candidato praticamente impotente". "Biden è un criminale e dovrebbe stare in prigione" ha detto il presidente evasore fiscale e molestatore di donne in una telefonata con il suo team elettorale, seguita da alcuni giornalisti. 
Trump si riferisce probabilmente alla vicenda delle mail di Hunter Biden consegnate al New York Post da Rudy Giuliani che proverebbero che il figlio del candidato democratico aveva organizzato incontri tra il padre quando era vice presidente e responsabili della società ucraina, Burisma per la quale lavorava.
"L'unica cosa che lo fa andare avanti è che ha una stampa corrotta che non scrive di questo", ha aggiunto Trump stizzito per il fatto che molti media hanno messo in dubbio l'autenticità del materiale pubblicato dal Post.