Arrestato per corruzione il sindaco di Rio de Janeiro, omofobo e alleato di Bolsonaro

Marcelo Crivella è stato prelevato dagli agenti della sua lussuosa casa. L'arresto giunge a pochi giorni dal termine del mandato: era stato, sconfitto nelle ultime elezioni dall'ex sindaco Eduardo Paes.

Bolsonaro e il sindaco di Rio de Janeiro Marcelo Crivella

Bolsonaro e il sindaco di Rio de Janeiro Marcelo Crivella

globalist 22 dicembre 2020
Ora vedremo come reagirà il fascista al potere: la polizia di Rio de Janeiro ha arrestato il sindaco uscente, Marcelo Crivella, alleato del presidente Jair Bolsonaro, nell'ambito di un'inchiesta per corruzione all'interno dell'amministrazione cittadina.
Gli agenti hanno prelevato Crivella alle 6 del mattino dalla sua abitazione nel ricco quartiere di Barra da Tijuca. L'arresto giunge a pochi giorni dal termine del mandato di Crivella, noto per le sue controverse posizioni contro gli omosessuali, sconfitto nelle ultime elezioni dall'ex sindaco Eduardo Paes.
Parlando con i cronisti al suo arrivo al quarter generale della polizia, Crivella ha definito il suo arresto una "persecuzione politica", rivendicando la lotta alla corruzione fatta dalla sua amministrazione.
I media brasiliani riferiscono che oltre al sindaco uscente è stato arrestato anche l'imprenditore Rafael Alves, suo "uomo di fiducia", che aveva un proprio ufficio all'interno del Comune, sebbene non ricoprisse alcun ruolo ufficiale.
Vescovo evangelico ed ex senatore, Crivella ha ricoperto l'incarico di ministro della Pesca nel governo di Dilma Rousseff. Suo nipote è Edir Macedo, fondatore della potente Chiesa evangelica universale di Dio.