Per riprendere a viaggiare c'è solo una strada: Von der Leyen apre a un certificato di vaccinazione europeo

La presidente della Commissione giudica con favore lʼiniziativa proposta dal governo greco che consentirebbe alle persone vaccinate di viaggiare liberamente

Von der Leyen

Von der Leyen

globalist 15 gennaio 2021
Ursula von der Leyen, si è detta favorevole all'introduzione di un certificato di vaccinazione contro il coronavirus reciprocamente riconosciuto nei Paesi dell'Unione. La von der Leyen ha infatti giudicato in maniera positiva l'iniziativa proposta dal governo greco che consentirebbe alle persone vaccinate di viaggiare liberamente.

La presidente ha risposto a una lettera che le è stata inviata dal primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis all'inizio di questa settimana, in cui ha chiesto di allentare le regole di viaggio per le persone vaccinate. Sebbene non volesse rendere il vaccino "obbligatorio o un prerequisito per il viaggio", Mitsotakis ha chiesto che "le persone che sono state vaccinate possano viaggiare liberamente".


 


La von der Leyen ha detto di essere in gran parte d'accordo con l'idea. "Qualunque cosa si decida - sia che dia priorità o accesso a determinati beni - è una decisione politica e giuridica che dovrebbe essere discussa a livello europeo", ha detto ai giornalisti durante una visita della Commissione europea a Lisbona organizzata dalla presidenza portoghese dell'Ue, "Ma penso che sia importante. E, come ho detto, dobbiamo avere un requisito medico che dimostri che le persone sono state vaccinate", ha sottolineato la presidente.