Due agenti pestano un uomo e sua figlia, proteste e arresti a Linares in Andalusia

Sono stati arrestati l'agente e il viceispettore della Policía Nacional che venerdì pomeriggio, mentre erano in borghese e fuori servizio, hanno aggredito e picchiato un uomo e sua figlia

Proteste a Linares contro le violenze di due poliziotti

Proteste a Linares contro le violenze di due poliziotti

globalist 14 febbraio 2021

di Marco Santopadre

Sono stati arrestati l'agente e il viceispettore della Policía Nacional che venerdì pomeriggio, mentre erano in borghese e fuori servizio, hanno aggredito e picchiato un uomo e sua figlia di 14 anni davanti a numerosi testimoni, alcuni dei quali hanno inutilmente cercato di bloccare il pestaggio e hanno documentato l'accaduto diffondendo i video sui social.

L'aggressione, avvenuta per futili motivi, si è verificata davanti a un bar a Linares, un comune di 57 mila abitanti nella provincia andalusa di Jaén; secondo i testimoni i due poliziotti erano probabilmente alticci dopo aver consumato bevande alcoliche.

Sabato sono scattate le massicce proteste prima davanti al tribunale e poi al locale commissariato, che sono stati letteralmente assediati al grido di "senza il distintivo non siete nulla".

Nel frattempo l'uomo aggredito veniva operato ad una cornea; la vittima principale dell'aggressione ha riportato anche la frattura del setto nasale e varie ferite al volto.

Sabato i due agenti sono stati arrestati ma molte centinaia di abitanti di Linares hanno manifestato contro la brutale e ingiustificata aggressione 

Per disperdere la manifestazione sono intervenuti i reparti antisommossa che hanno lanciato lacrimogeni e sparato pallottole di gomma ad altezza d'uomo contro i dimostranti, ferendo in modo serio ad una gamba una ragazza. Al termine della giornata il bilancio è stato di 13 arrestati, di cui due minorenni, che oggi sono stati rilasciati in libertà provvisoria, e di vari feriti e contusi. Durante le proteste, durate molte ore, sono state danneggiate alcune autopattuglie della Policía Nacional.