Record di morti negli Stati Uniti, Fauci: "In un paese sofisticato come il nostro non sarebbe dovuto accadere"

Gli Stati Uniti hanno registrato quasi il 20% di tutti i decessi di Covid-19: "Anche nelle migliori circostanze, sarebbe stato un problema serio", ribadisce il virologo

Fauci

Fauci

globalist 23 febbraio 2021

Un bilancio aggravato dalle mancate contromisure applicate dall’ex presidente Trump, che però spaventa e fa pensare: gli Stati Uniti hanno superato le 500mila vittime per Covid.

Lo spaventoso numero è commentato dal virologo della Casa Bianca Anthony Fauci: "Non sarebbe dovuto accadere in un paese ricco e sofisticato".

Secondo il maggior esperto Usa nel campo delle malattie infettive, capo della National Institute of Allergy and Infectious Diseases, la divisione politica ha contribuito in modo significativo allo "sbalorditivo" bilancio delle vittime del Covid-19 negli Stati Uniti.

La pandemia da Sars-Cov-2 "anche nelle migliori circostanze, sarebbe stato un problema molto serio", ha detto Fauci, sottolineando le difficoltà patite anche nei Paesi con una forte aderenza alle misure di sanità pubblica, come la Germania e il Regno Unito.

"Tuttavia, questo non spiega come un paese ricco e sofisticato possa avere la maggior percentuale di morti ed essere il paese più colpito al mondo", ha detto Fauci, concludendo: "Credo che non sarebbe dovuto accadere".

Gli Stati Uniti hanno il 4% della popolazione mondiale, ma hanno registrato quasi il 20% di tutti i decessi di Covid-19.