A New York c'è una nuova variante di Covid e si teme sia più resistente ai vaccini

La variante è denominata B.1.526, è stata identificata per la prima volta a novembre e a metà febbraio ammonta al 12% dei casi totali della città

Coronavirus

Coronavirus

globalist 25 febbraio 2021
C'è una nuova variante di Coronavirus che si sta rapidamente diffondendo a New York: lo hanno comunicato i ricercatori del Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, che denominamo la variante B.1.526 ed è stata identificata per la prima volta a novembre e a metà febbraio ammonta al 12% dei casi totali della città. Secondo i ricercatori, la variante potrebbe indebolire l'efficacia dei vaccini.
Nel mentre il presidente Biden, ha deciso di estendere lo stato di emergenza a causa della pandemia di Coronavirus. "Il Covid 19 - ha detto Biden - continua a causare significativi rischi alla salute pubblica e alla sicurezza del Paese. Per questo l'emergenza nazionale deve continuare a restare in vigore dopo il primo marzo 2021".