L'Oms difende AstraZeneca: "Non ci sono legami tra vaccino e trombosi"

L'organizzazione mondiale della sanità sostiene che i benefici superano i rischi. Ma all'Ema i dubbi cominciano ad esserci

Vaccino AstraZeneca

Vaccino AstraZeneca

globalist 6 aprile 2021

L’Oms ha rassicurato ancora una volta sulla mancanza di causalità tra le vaccinazioni AstraZeneca e i casi di trombosi.
Tuttavia l’Ema ha preso una posizione completamente opposta ribadendo che in realtà il nesso esiste e che va capito meglio.

I benefici di AstraZeneca "continuano a superare i rischi. Lo ha ribadito Roger'rio Paulo Pinto de Sa Gaspar dell'Oms durante la conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus, sottolineando che per il momento l'Oms non rileva "legami tra trombosi e vaccino AstraZeneca".

L'Organizzazione mondiale della sanità, ha spiegato, continua a ricevere e ad analizzare dati da Gran Bretagna e altri paesi. Le conclusioni dell'Oms sul vaccino arriveranno questa sera o domani.

Covid: Dg Oms, 190 Paesi hanno inizito le vaccinazioni

"All'inizio dell'anno, ho chiesto a ogni Paese d'iniziare a vaccinare per primi i lavoratori della sanità e gli anziani nei primi cento giorni del 2021.
Questa settimana arriviamo ai primi 100 giorni e 190 Paesi ed economie hanno iniziato la vaccinazione".
Lo ha detto in conferenza stampa il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus.