Nel Brasile di Bolsonaro i morti (ufficiali) di Covid superano i 560 mila

Nello stesso tempo tutti gli indicatori fanno ipotizzare che ci sia una grande differenza tra i morti reali per i virus e quelli dichiarati ufficialmente che sono molti di meno

Covid in Brasile

Covid in Brasile

globalist 6 agosto 2021

Il disastro provocato dal complottista Bolsonaro, incapace di mettere un freno alla letalità del virus è facilmente visibile dai dati sui contagi che provengono dal Brasile.
E menomale che molti politici nostrani vogliano anche prenderne esempio...

Non bastasse la drammaticità di queste cifre, c’è da ricordare che i numeri ufficiali sui morti sarebbero addirittura il doppio, con una evidente non corrispondenza ai numeri reali.

Ad esempio, nelle zone più malfamate come le periferie o le favelas, molte morti non vengono riconosciuti come causate dal Covid.

Con altri 1.099 morti per Covid-19 nelle ultime 24 ore, il Brasile ha superato la soglia dei 560 mila decessi dall'inizio della pandemia, secondo le informazioni del Consiglio nazionale dei segretari alla sanità (Conass).

Il Paese sudamericano ha così totalizzato 560.706 vittime durante l'emergenza sanitaria, iniziata a fine febbraio 2020.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati inoltre 40.054 nuovi casi, per un totale di 20.066.587 infezioni confermate dallo scorso anno.