Emergency: "I talebani ci hanno assicurato completa collaborazione"

Alberto Zanin, coordinatore medico a Kabul del Centro chirurgico per vittime di guerra: "Siamo riusciti ad aver contatto con l'attuale ministro della Salute pubblica"

Emergency in Afghanistan

Emergency in Afghanistan

globalist 22 agosto 2021
Almeno una mezza buona notizia: "Nella giornata di oggi siamo riusciti ad aver contatto con l'attuale ministro della Salute pubblica del nuovo governo che ci ha assicurato un appoggio da parte loro e completa collaborazione, quindi adesso siamo più tranquilli da quel punto di vista''.
Lo ha detto a Sky Tg24 Alberto Zanin, coordinatore medico a Kabul del Centro chirurgico per vittime di guerra di Emergency.
Nel tragitto in auto per andare fino al Ministero della Salute - ha riferito Zanin - "abbiamo visto una situazione sotto controllo. Sicuramente la città è più vuota rispetto a prima, ci sono molti check point di talebani armati. Ma detto questo la situazione è tranquilla".
''In questo momento - ha precisato il coordinatore del centro chirurgico - il posto più pericoloso è l'aeroporto. Gli altri quartieri della città di Kabul sono tranquilli. Stiamo continuando a ricevere pazienti da tutte le parti della città per piccole sparatorie durante la notte e parte dei pazienti che riceviamo con ferite da proiettili arrivano giusto dall'aeroporto, anche questa mattina".