L'oscurantismo dei talebani: "Donne al governo? Il loro compito è quello di partorire"

Un portavoce degli islamisti intervistato a Tolo News: "Dare alla donna un ministero è un peso che non è in grado di reggere''.

Donne afghane

Donne afghane

globalist 10 settembre 2021

Che ormai le donne in Afghanistan siano in pericolo è un dato di fatto: siamo tornati al Medioevo con l’arrivo dei talebani, e ogni ruolo che una donna può avere nella società sarà puntualmente svilito.

Le donne nel nuovo governo afghano? ''No, non è necessario'', spiega un portavoce dei Talebani intervistato dall'emittente Tolo News.

''Una donna non può essere un ministro'' perché ''il suo compito è quello di partorire'', afferma.

E perché, insiste il giornalista Natiq Malikzada, ''non sono le donne rappresentanti della società?''.

''Le quattro donne che stanno protestando non sono rappresentative delle donne in Afghanistan'', ha detto il portavoce talebano, perché ''le donne afghane sono quelle che partoriscono per il popolo afghano.

E vanno educate in base all'etica islamica''.

Guidare un ministero, prosegue, sarebbe come ''dare alla donna un peso che non è in grado di reggere''.