Le donne afghane sfidano i talebani: foto con abiti colorati

Kahkashan Koofi, 28enne afghana che con il ritorno dei Talebani ha perso il suo posto alla televisione di stato, ha sfidato i nuovi padroni dell'Afghanistan che impongono alle donne di indossare il burqa nero.

Kahkashan Koofi

Kahkashan Koofi

globalist 14 settembre 2021
Le proteste guidate da donne coraggiose e che non hanno paura dei talebani continuano tutt'ora in Afghanistan, nonostante il divieto di manifestare imposto dal nuovo governo.
Una foto con indosso un abito tradizionale verde smeraldo, con il capo coperto da uno scialle bianco. Così Kahkashan Koofi, 28enne afghana che con il ritorno dei Talebani ha perso il suo posto alla televisione di stato, ha sfidato i nuovi padroni dell'Afghanistan che impongono alle donne nelle poche occasioni in cui è permesso loro uscire di indossare il burqa nero.
Come hanno fatto le donne che sabato scorso hanno preso parte ad una manifestazione inscenata di fronte all'università di Kabul per sostenere il nuovo governo dei Talebani. Scene che hanno spinto Koofi ed altre donne afghane a reagire pubblicando sui social proprie foto in cui indossano abiti, ognuno legato alla tradizione del proprio gruppo etnico e della propria regione, tutti colorati.
"Quando mi sono guardata allo specchio ho avuto un attimo di pace, qui viviamo in prigione", ha raccontato al Washington Post la giovane che dopo la vittoria dei Talebani si è nascosta insieme alla sua famiglia per paura di rappresaglie. La campagna con cui le donne afghane vogliono sfidare i Talebani è partita da Bahar Jalali, ex docente di storia all'American University, che ha raccontato alla Bbc di aver iniziato a postare foto con abiti tradizionali afghani perché "l'identità e la sovranità afghane sono sotto attacco".